giovedì 12 novembre 2009

A ROMA E' DI SCENA IL MED FILM FESTIVAL


Si è inaugurato sabato 7 novembre la XV Edizione del MedFilmFestival, il festival dedicato alla cinematografia dei paesi che si affacciano sul Mediterraneo di scena a Roma fino al 15 novembre. Nove giorni di proiezioni, incontri, premi e due Paesi al posto d’onore, la Francia e il Marocco. L’evento si svolge sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica italiana e con il sostegno della Rappresentanza in Italia della Commissione europea ed è realizzato sotto la direzione dell'attivissima Ginella Vocca e la collaborazione della Fondazione Roberto Rossellini per l'Audiovisivo.


Durante il festival saranno proiettate 132 opere tra lungometraggi, corti e documentari, per la maggior parte in anteprima; le pellicole in concorso per la selezione ufficiale saranno 11.

I giovani registi racconteranno scene di vita quotidiana, affrontando con determinazione gli argomenti importanti e delicati come le difficoltà d’integrazione, il bisogno di risalire alle proprie origini, di ritrovare la propria identità, la battaglia delle donne tra emancipazione e tradizione, la nuova identità del vecchio continente, la difficoltà di gestire l’inquietudine giovanile specie nelle periferie.

Il Festival è stato inaugurato all’Auditorium della Conciliazione con il film Le Grand Voyage (Viaggio alla Mecca), del marocchino Ismael Ferroukhi, una coproduzione Francia-Marocco.

Delle undici pellicole del concorso ufficiale, cinque sono lungometraggi di registi esordienti. È un’opera prima anche il film italiano in concorso, “Good Morning, Aman” di Claudio Noce con Valerio Mastandrea e Said Sabrie, gli altri lavori presenti nella sezione Premio Italia: "Diverso da chi?" di Umberto Carteni, "La Casa sulle Nuvole" di Claudio Giovannesi, "Non è ancora domani" ("La Pivellina") di Titta Covi e Rainer Frimmel, "Un Altro Pianeta" di Stefano Tummolini.

Anche nel concorso internazionale documentari cinque titoli italiani sui 18 in calendario.

Tra i premi della rassegna sono da menzionare il Premio alla Carriera MedFilm2009 alla regista francese Claire Denis e il Premio Methexis, in collaborazione con il DAP – Ministero della Giustizia, riservato ai cortometraggi e assegnato da una giuria di studenti delle scuole nazionali di cinema e di detenuti del carcere di Rebibbia.

Domani 9 novembre a Palazzo delle Esposizioni la protagonista sarà l’Africa a cui sarà dedicata una serata speciale con Houssine Kharja, il calciatore marocchino, nato in Francia, giocatore del Genoa e della nazionale marocchina. Nel corso della serata Kharja invita il pubblico ad aderire alla campagna 1GOAL Education for all, uno degli obiettivi delle Nazioni Unite per il Millennio, presentato in Campidoglio dalla sua madrina, la Regina Rania di Giordania.

Dopo la tappa romana MedFilm prosegue a Istanbul, dal 4 al 10 dicembre, con la II edizione del Festival di Cinema Italiano a Istanbul. Gli eventi internazionali curati dal MedFilm si svolgono con cadenza annuale a Tunisi, Algeri, Istanbul e dal 2010 si aggiungeranno il Marocco e la Libia.

In occasione del Festival l'ICE, istituto del commercio estero, organizza un incoming di operatori stranieri che saranno presenti all'unico appuntamento italiano dedicato al cinema dei Paesi del bacino Mediterraneo, il cui obiettivo è esplorare i nuovi confini dell'Europa. Per agevolare il maggior numero di occasioni di incontro e di scambio, i delegati stranieri invitati dall'Istituto partecipano alla seconda edizione delle giornate professionali del cinema mediterraneo, dedicata al mercato, rivolta a produttori internazionali, sales agent e distributori.

(Scritto per Culture Mediterranee 8/11/2009)

Nessun commento:

Posta un commento