martedì 25 settembre 2012

Ecco L’Huffington Post Italia e Arianna si fa intervistare a “Leader. Femminile Singolare”

“Che fai nella vita?” Sono una blogger. 
 Quando rispondo a questa domanda vedo nei volti della gente mille perplessità e tanti punti interrogativi. “Sei una blogger? Ma i blogger riescono a campare?” 
 Bhè quando mi fanno domande di questo tipo, penso a lei. Penso ad Arianna Huffington, una delle blogger più conosciute al mondo che è riuscita a far diventare il suo Huffington Post uno dei punti di riferimento nel campo dell’informazione internazionale. E allora non potevo non dedicare nel mio piccolo spazio web delle righe a colei che considero un punto di riferimento nel campo della scrittura giornalistica.

Nata ad Atene nel 1950 con il nome di Arianna Stassinopoulos, la mamma dell’HuffPost ha vissuto a Londra e poi a New York dove, nel 1986, ha sposato l’ereditiere del petrolio e del gas texano Michael Huffington, eletto nel 1992 al Congresso USA nelle file del partito repubblicano. Il matrimonio finisce nel 1997 e la Huffington si dà al giornalismo e nel 2005 fonda The Huffington Post che in breve tempo diventa uno dei siti più seguiti degli Stati Uniti. The Huffington Post è un blog che spazia dalla politica alla tecnologia, dall’attualità all’intrattenimento. Il sito ha ospitato post firmati da illustri personalità come Barack Obama, Hillary Clinton, Michael Moore e Madonna. L’Huffington Post ha arruolato schiere di blogger in patria e all’estero, ha capito il potere della condivisione, ha avuto successo quando è stato il momento di interfacciarsi con i social media. Ha compreso che chi scrive in modo indipendente è capace di influenzare il pubblico come e forse più dei giornali tradizionali. Dopo il successo riscontrato negli USA, l’Huffington Post è arrivato al di fuori dei confini statunitensi aprendo edizioni localizzate in Canada, Gran Bretagna, Francia, Spagna e ora anche Italia. 

Domani mercoledì 26 settembre 2012 Arianna Huffington sarà a Roma ed aprirà la nuova stagione di “Leader. Femminile Singolare”, la rassegna promossa da Enel dedicata alle donne che occupano un ruolo importante nella società. “Leader. Femminile Singolare” ritorna dopo la pausa estiva ospiterà alcune tra le più importanti donne manager per dialogare su un tema di grande attualità: la leadership in rosa. Obiettivo della rassegna è quello di favorire il confronto con alcune tra le più rappresentative personalità femminili. Il ciclo di incontri vuole mettere in evidenza il valore aggiunto femminile rappresentato dal talento e dalla capacità di innovare all’interno delle aziende. L’appuntamento è alle ore 17, presso il museo Macro di Roma (via Nizza, 138). Ad intervistare la fondatrice dell’Huffington Post sarà il giornalista Rai Franco di Mare che farà delle domande sul tema della leadership femminile. L’evento si realizzerà in occasione dell’esordio dell’edizione italiana, affidata alla direzione di Lucia Annunziata e i cui contenuti saranno curati da quasi 200 blogger e firme altisonanti tra le quali quelle di Giulio Tremonti, Maurizio Landini, Oscar Farinetti, Catello Maresca.

Arianna Huffington
“In Italia la gente ti offre sempre qualcosa da mangiare e nulla è mai puntuale."
Nel suo intervento di apertura dell’HuffPost Italia Arianna Huffington ha spiegato che la testata si occuperà di cosa funziona e di cosa non funziona nel nostro paese ed inoltre celebrerà la cultura vibrante dell’Italia, dalla sua cucina, l’opera, l’arte, fino alle sue tradizioni, la storia antica e le città leggendarie. L’HuffPost Italia con i suoi blogger e giornalisti punterà i riflettori su quelle istituzioni e quegli eventi che rispecchiano il DNA italiano e mettono in contatto con il passato. Il sito dell’edizione italiana dell’Huffington Post si presenta con una grafica semplice e lineare, i contenuti possono essere facilmente condivisi sui maggiori social media (Facebook, Twitter, Google +), inoltre è possibile registrarsi e far parte della Community dell’Huffington Post scegliendo di condividere o no le proprie letture e gli eventuali commenti. Quindi anche l’edizione italiana segue quello che è il pensiero dominante della sua fondatrice e cioè che i social media sono importanti strumenti che non possono essere ignorati, è fondamentale monitorare i fenomeni virali, identificare il pubblico e suoi interessi, aggregarli intorno ai contenuti, condividere informazioni e dar vita a una comunicazione bidirezionale. Secondo Arianna Huffington il futuro dell’informazione è ibrido: la carta stampa non è destinata a sparire ma a convivere fianco a fianco con i new media. Il giornalismo online deve seguire le stesse linee guida del giornalismo tradizionale: qualità, interesse, fiducia, accuratezza, verifica dei fatti e ricerca della verità. Come ha scritto Lucia Annunziata, l’Huffington Post Italia parte dal patrimonio creato dalla grande tradizione del giornalismo civico del Gruppo Espresso e dall’intuizione di Arianna Huffington sul nuovo mondo che la Rete ha formato. Non voglio aggiungere altro se non invidiare chi sarà presente all’incontro con Arianna, sarà una bella occasione per conoscere una donna che ha avuto il coraggio di essere una leader in un campo, quello giornalistico, riservato alle figure maschili. 

L’ingresso all’evento “Leader. Femminile Singolare” è libero. 

Per maggiori informazioni: 
Tel: 06 8078878
Mail: info@eneleventi.net

Nessun commento:

Posta un commento