venerdì 21 maggio 2010

Al via la terza edizione del Festival dell'energia

 

E’ stata inaugurata questa mattina l’edizione 2010 del Festival dell’energia, la manifestazione nazionale volta a sensibilizzare la cittadinanza verso tematiche riguardanti l’ambiente, la sostenibilità, i prodotti ecocompatibili, le fonti rinnovabili, l’efficienza energetica, la mobilità sostenibile e la green economy.

Il tema principale di questa nuova edizione è “Energia per cambiare: guardare all’energia per ricreare condizioni più favorevoli di sviluppo economico e sociale e per affrontare in modo diverso le sfide che tutti abbiamo di fronte in campo ambientale”.

La manifestazione andrà in scena a Lecce dal 20 al 23 maggio 2010.

L’evento leccese prevede tavole rotonde per far conoscere il tema trattato e presentarlo ai visitatori e talk show, presentazioni di libri, incontri con esperti e protagonisti dell’economia e dell’imprenditoria. Si prevedono quattro giorni di dibattiti, incontri, presentazioni di libri, conferenze e momenti ludici per coinvolgere i visitatori-cittadini e gli esperti nazionali e internazionali presenti.

Cuore del Festival sarà lo “Spazio Innovazione”, dove saranno presentati i progetti più significativi della ricerca nel settore energetico.

Il Festival dell’energia si inserisce all’interno del progetto “Rete dei Festival aperti ai giovani”, un’iniziativa promossa da ANCI, l’associazione nazionale dei comuni italiani, e sostenuta dal Ministero della Gioventù. Durante il Festival ci saranno diverse attività per i giovani, sono in programa momenti di interazione e di intrattenimento, momenti di approfondimento e di ricerca tra divertimento e studio. Attraverso gli appuntamenti in agenda i ragazzi potranno conoscere il prezioso dono dell'energia, imparando come la si può usare salvaguardando il Pianeta. Nell’ottica degli organizzatori il Festival vuole essere un luogo di divertimento, sperimentazione e incontro.
Sono previsti giochi didattici, percorsi interattivi, mostre, proiezioni cinematografiche, spettacoli.

 

Posted via email from emmanuela's posterous




Nessun commento:

Posta un commento