martedì 6 ottobre 2009

2016: Olimpiadi a Rio


Sarà Rio de Janeiro ad ospitare le Olimpiadi del 2016.
La città brasiliana ha battuto nella finalissima Madrid, sconfitta per la terza volta nelle assegnazioni di manifestazioni sportive internazionali. Dopo l’annuncio milioni di brasiliani hanno festeggiato con un carnevale spontaneo con samba e percussioni.
La candidatura di Rio era stata contrassegnata dallo slogan del presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva che riprendeva il motto di Obama: Yes, we can. E i brasiliani ce l’hanno fatta, ospiteranno per la prima volta la manifestazione più seguita al mondo, l’evento sportivo per eccellenza.
Ora si punta ad un’organizzazione senza sbavature per imprimere nella memoria collettiva un’immagine di Rio festosa, accogliente e ordinata. Per ridisegnare il suo waterfront si è rivolti a Genova, il presidente dell'authority di Genova Luigi Merlo, è già stato invitato ufficialmente nel paese sudamericano per mettere a punto una serie di iniziative funzionali all'operazione In gioco c'è un business miliardario che può riservare anche a Genova qualche soddisfazione.
E intanto si pensa già alle candidature del 2020 e alla possibilità di vedere il pole position Roma, che come annunciato dal sindaco Alemanno potrebbe ospitare i Giochi dopo sessant’anni dal 1960.
In bocca al lupo a tutti, e che lo spettacolo dello sport ci appassioni sempre.